Archivio della categoria: Dalle Regioni

La visura camerale mostra rischi per “Le Vele”

C’è aria di chiusura per il famoso parco acquatico “Le Vele” di San Gervasio, in provincia di Brescia: la società proprietaria, stando alla visura camerale ordinaria, ha i bilanci in rosso. A determinare questa situazione due voci: la prima riguarda le spese di gestione dell’impianto, che sarebbero aumentate esponenzialmente, fino a toccare gli 8 milioni di Euro; la seconda riguarda invece i mancati introiti, che sarebbero pari a un milione e mezzo di euro.

 

Se la visura camerale ordinaria non dovesse bastare, il tribunale ha già disposto un curatore fallimentare che si occupi della situazione e che provveda a vendere tutti i beni della società per poter passare al pagamento dei creditori attraverso le vie legali. L’unica strada, quindi, sembrerebbe quella di vendere “Le Vele”, dopo la definitiva chiusura dell’attività.

 

Il rischio è che i turisti non sappiano più dove passare le vacanze estive: il parco di divertimenti estivo era, in realtà, punto di ritrovo tutto l’anno. Sulla struttura insistevano diverse attività ricettive e anche i residenti trovavano in questo luogo diverse opportunità di svago, con ristoranti e campi per praticare i maggiori sport.

 

Ora, tutto questo rischia di scomparire, per via di una perdita di poco superiori ai 13 milioni di Euro indicata nella visura camerale e nella sentenza del tribunale di Brescia. Non sarebbe la prima attività intestata alla stessa società a fallire. Era già accaduto a una parte della società stessa, che è passata di mano con un contratto di locazione, mentre i fornitori chiedono spiegazioni in merito al Parco della Bassa, che sarebbe in gestione senza che i pagamenti arretrati siano mai giunti a destinazione.

 

La vicenda, stando alle carte, potrebbe dimostrarsi più complessa del previsto: è dal 2013 che la società intestataria de “Le Vele” di San Gervasio riscontra difficoltà economiche nei bilanci: ora che il tribunale ha detto la sua, sarà difficile rimuovere dalla visura camerale ordinaria la sentenza che riconduce l’intera storia al curatore fallimentare.
Una volta completate le procedure, sarà da stabilire il nuovo acquirente del parco ricreativo e quali saranno le sue decisioni per i lavoratori ora occupati sia nel parco, sia nelle varie attività che insistono sullo stesso, mentre dalla società tentano di recuperare il parco attraverso concordato.

Premio Fedeltà al Lavoro e del Progresso Economico

La Camera di Commercio di Potenza celebra domani, 9 maggio, alle ore 10.00, al Park Hotel di Potenza, la 27^ edizione del Premio Fedeltà al Lavoro e del Progresso Economico.
Si tratta di una tra le più longeve manifestazioni del sistema camerale, ideata a seguito di una circolare del Ministero dell’Industria del 1952 che consigliava “un’iniziativa che costituisca incentivo alle attività economiche e un premio agli sforzi individuali nel settore del lavoro e del progresso, soprattutto quando iniziative, capacità e lavoro diano concreti risultati sociali”.
Da qui l’idea del riconoscimento ufficiale che la Camera di Commercio di Potenza conferisce ad imprenditori e lavoratori dipendenti che si siano distinti per impegno, capacità, costanza e longevità sul territorio provinciale.
Il premio Fedeltà al Lavoro consiste in una medaglia d’oro del conio camerale con relativo attestato e verrà assegnato a dipendenti del settore commercio, artigianato, agricoltura, industria, servizi. Riconoscimenti speciali a chi si è distinto per meriti eccezionali di rendimento e operosità e a lavoratori con almeno 20 anni di servizio alle dipendenze di strutture non svolgenti attività di tipo imprenditoriale (ad esempio le Associazioni).

La sezione Progresso Economico premia invece le imprese con non meno di 25 anni di ininterrotta e benemerita attività nei diversi comparti produttivi. Premi speciali andranno alle imprese che, benché meno longeve, hanno mostrato particolari meriti organizzativi, a quelle che hanno mostrato proiezioni sui mercati nazionali ed internazionali o hanno aumentato la base dei posti di lavoro. Un riconoscimento speciale, infine, alle imprese con maggiore anzianità di iscrizione al Registro Imprese.

Camera di commercio di Potenza, Ufficio stampa, e-mail: ufficiostampacdc@email.it


Incontro sul deposito bilanci al Registro delle Imprese

Importante appuntamento ieri mattina presso la sede della Camera di Commercio di Terni dove si è tenuto un convegno relativo al deposito dei bilanci al Registro delle Imprese.
L’incontro, dedicato in particolare ad approfondire gli aspetti normativi e le novità inerenti tale adempimento, la Camera di commercio continua nell’intento di instaurare una sempre più costruttiva collaborazione con gli “addetti ai lavori”, in particolare commercialisti e consulenti del lavoro. Nell’affollata sala conferenze dopo il saluto iniziale del responsabile del Registro delle Imprese, Danilo Ferranti si sono susseguiti gli interventi dei funzionari del registro imprese Annalaura Valorosi e Oberdan Provvedi.

Sono state illustrate le novità derivanti dall’articolo 16 comma 12 della legge 2 del 28/01/2009, con il quale è stato abolito l’obbligo per le s.r.l di depositare insieme al bilancio, anche l’elenco dei soci. Si è cercato inoltre di chiarire dubbi circa l’utilizzo del programma informatico di compilazione, dedicando particolare attenzione a quelli che sono gli errori più frequenti.
I tecnici hanno poi affrontato le problematiche che riguardano i termini per l’approvazione e il deposito e le eventuali sanzioni amministrative. Sono intervenuti al seminario anche il presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili della provincia di Terni, Roberto Piersantini, e il Presidente dell’Ordine dei Consulenti Del Lavoro della provincia di Terni, Franco Lagomarsini. Entrambi hanno illustrato i punti di attenzione per l’utilizzo dei programmi per la compilazione delle pratiche anche alla luce della loro diretta esperienza. Attenzione particolare è stata rivolta all’utilizzo della posta elettronica certificata e ai software per la conversione in pdf/a.
In ultimo Carmelo Tutino, consulente Infocamere, ha fornito il supporto tecnico per indicare le procedure relative alla predisposizione dei files da allegare al bilancio, i quali dovranno essere in formato pdf/a, illustrando le modalità per la conversione. I numerosi interventi e quesiti posti dai partecipanti hanno mostrato l’effettivo interesse per questa tipologia di incontri che costituiscono una concreta opportunità per chiarire i dubbi che sorgono a chi praticamente si occupa degli adempimenti telematici.

Per informazioni è possibile telefonare al numero 0744489226 od inviare una e-mail all’indirizzo: registro.imprese@imprese.it


Workshop sul contratto di agenzia commerciale all’este

Le recenti evoluzioni della giurisprudenza hanno influito sulla disciplina del contratto di agenzia all’estero: alla luce di questo, il 12 maggio nella sala Nicolini della Camera di Commercio di Mantova si svolgerà, dalle 9,15 alle 13,00, un workshop dal titolo “Il contratto di agenzia commerciale all’estero: le conseguenze delle recenti evoluzioni giurisprudenziali“.

L’iniziativa, organizzata da Promoimpresa, Azienda Speciale della Camera di Commercio di Mantova, si propone di analizzare le principali novità degli ultimi anni e le strategie utili per redigere un contratto internazionale di agenzia che rispetti e tuteli la normativa comunitaria.

Promoimpresa, Azienda Speciale della Camera di commercio di Mantova, e-mail: info@promoimpresaonline.it