Archivio della categoria: Formazione

BBS: storia della business school di Bologna

Bologna, capoluogo emiliano di fama mondiale, tra gli altri appellativi con i quali è nota è detta anche “la dotta”. Questo perché qui ha sede una delle Università più antiche d’Europa, che ha forgiato alcune delle menti più brillanti del passato.

Oggi il mondo è cambiato, le professionalità richieste sono diverse rispetto ad un tempo, ma Bologna è rimasta al passo con i tempi, creando un nuovo Ateneo di alta formazione pensato per i manager di oggi: la Bologna Business School BBS.

Come nasce la scuola di alta formazione manageriale BBS

Era il 2000 quando il consiglio di amministrazione dell’Alma Mater Studiorum di Bologna capì che era tempo di offrire qualcosa di più alle migliaia di studenti che ogni anno uscivano dalle loro facoltà con una laurea in tasca, ma ancora tanta voglia di approfondire le loro conoscenze.

Se infatti l’Università bolognese offre solide basi per una carriera professionale, è anche vero che il mondo contemporaneo, sempre più competitivo e interdisciplinare, richiede nuove competenze che non sempre si possono acquisire solo sul campo.

Nacque così l’idea di organizzare dei master in Italia che fossero al livello di quelli che si possono frequentare oltreoceano. Si creò quindi un istituto di alta formazione manageriale che ebbe dapprima nome Almaweb, poi divenne Alma Graduate School, e infine Bologna Business School.

I migliori master in Italia per i manager di domani

Nel 2014 la BBS ha scelto come propria sede la prestigiosa Villa Guastavillani, costruita nel XVI secolo, dove ogni anno vengono organizzati corsi e master volti alla formazione dei manager del futuro.

La Bologna Business School offre un’offerta completa sia per i giovani che si sono appena laureati e vogliono perfezionare ulteriormente la propria preparazione, sia per chi è già inserito nel mondo del lavoro ma desidera ampliare le proprie conoscenze ed ambire a ruoli di maggiore responsabilità.

I corsi proposti: docenti di prestigio internazionale

Fin dal primo giorno la Bologna Business School ha cercato di coniugare la lunga tradizione dell’Ateneo bolognese e le competenze locali con le conoscenze necessarie per fare carriera in un mondo sempre più interconnesso.

Molti dei master si svolgono in lingua inglese, strumento ormai imprescindibile per la formazione manageriale, e tra i docenti ci sono professori che provengono da ogni parte del mondo. L’insegnamento impartito non è solo teorico, ma anche pratico, in modo tale che chi esce da uno dei master della scuola possiede tutti gli strumenti più adeguati per diventare un leader, e per rappresentare un valore aggiunto per le aziende con le quali collaborerà.

Tutte le possibilità per la formazione post universitaria

Presso l’istituto è possibile scegliere tra diverse formule di perfezionamento. Si possono frequentare i Global MBA o i master full time, rivolti ai giovani neolaureati. I master executive e gli open program fanno parte dell’offerta più avanzata, per chi desidera una specializzazione ulteriore anche se sta già lavorando, ma ambisce a mete più importanti.

Per le Pmi corsi di formazione gratuiti a Firenze

Corsi gratuiti per le aziende di Firenze

Polimoda Srl organizza a settembre due corsi di formazione finanziati dal Fondo Sociale Europero per le aziende della Provincia di Firenze.

Polimoda Srl organizza due corsi formativi interaziendali riservati alle aziende che operano nella Provincia di Firenze, completamente gratuiti per i partecipanti grazie al finanziamento da parte degli enti pubblici e del Fondo Sociale Europeo. Un’opportunità concreta per tutte le aziende che considerano la formazione una leva fondamentale nel raggiungimento del vantaggio competitivo.

“Forma e Informa”, il primo titolo proposto, riguarda l’ambito delle risorse umane e sviluppa tematiche quali salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, formazione aziendale e attività di coaching, per un totale di 48 ore. Il corso è rivolto a responsabili e/o addetti alla gestione delle risorse umane, con l’obiettivo di acquisire competenze e strumenti per pianificare un’attività formativa ad hoc applicando le principali metodologie per la rilevazione del fabbisogno formativo.


“Mode di Moda” affronta invece i temi della moda e delle tendenze e, attraverso un percorso di 40 ore, tratta di materiali innovativi e di ricerca tendenze e fornisce le basi sulla salute e la sicurezza sul lavoro per le aziende del comparto. I destinatari operano nelle aziende tessili e di abbigliamento negli ambiti design, tendenze, sviluppo prodotto, interessati alla ricerca e all’analisi delle nuove tendenze moda attraverso lo studio dei metodi più innovativi nell’impiego di tessuti e materiali.

Entrambi i corsi avranno inizio nella seconda metà di settembre, con frequenza di un pomeriggio alla settimana, presso il Castello dell’Acciaiolo a Scandicci. Al termine dei corsi verrà rilasciato l’attestato della Provincia di Firenze e del Fondo Sociale Europeo e l’attesato di frequenza da parte di Polimoda Srl.

La scadenza per la presentazione delle domande di partecipazione è prevista per il prossimo 7 Settembre 2009. Per maggiori informazioni, telefonare al 055 7399681 o scrivere a artonil@polimoda.com .

Polimoda Srl nasce nel 2002 come spin-off dell’omonimo istituto con l’obiettivo di offrire attività di consulenza e formazione alle aziende del comparto moda. Il presidente è Santo Versace e i soci, oltre all’Istituto Polimoda, sono attualmente 34 prestigiose aziende di settore.

www.polimoda.com

Se sei interessato al mondo della scuola segui scuolamagazine.it, resta informato su graduatorie e immissione in ruolo.


Aumentare la produttivitá riducendo i costi con la tecnologia

Questo incontro si rivolge agli imprenditori, a chi in azienda si occupa di gestione, di rapporti con i clienti, di ordini e magazzino, di pianificazione strategica, gestione dati ecc. A chi vuole essere sempre “connesso” con la propria azienda, con i propri dati, a chi vuole risparmiare comunicazioni cartacee interne, a chi vuole migliorare il rapporto con i propri clienti, a chi vuole migliore la produttività in azienda ed intende cogliere le giuste opportunità che la tecnologia offre.
Perchè in una situazione economica negativa è necessario che le Piccole e Medie Imprese trovino le giuste strategie per posizionarsi in modo competitivo oggi ma soprattutto in futuro. Perché in poche ore potrete avere una panoramica generale sulle tante possibilità legate al software web-based.

Giovedì 16 aprile presso la sede Api Firenze, Associazione della Piccola e Media Impresa di Firenze, Prato e Pistoia, in Via Aretina 167/b a Firenze si terrà il secondo incontro di “La tecnologia come strumento per competitività, produttività e innovazione”. Si tratta di una serie di incontri gratuiti dove esperti del settore dell’information technology illustreranno con un linguaggio semplice e non tecnico quali sono gli strumenti che la tecnologia mette a disposizione per migliorare la produttività e allo stesso tempo diminuire i costi. In particolare verranno analizzati alcuni strumenti dedicati al rapporto con la clientela, alla gestione interna aziendale, al flusso di documenti con esempi pratici e casi di successo.
Questo incontro si rivolge agli imprenditori, a chi in azienda si occupa di gestione, di rapporti con i clienti, di ordini e magazzino, di pianificazione strategica, gestione dati ecc. A chi vuole essere sempre “connesso” con la propria azienda, con i propri dati, a chi vuole risparmiare comunicazioni cartacee interne, a chi vuole migliorare il rapporto con i propri clienti, a chi vuole migliore la produttività in azienda ed intende cogliere le giuste opportunità che la tecnologia offre.
Perchè in una situazione economica negativa è necessario che le Piccole e Medie Imprese
trovino le giuste strategie per posizionarsi in modo competitivo oggi ma soprattutto in futuro. Perché in poche ore potrete avere una panoramica generale sulle tante possibilità legate al software web-based.
Vedremo esempi concreti di gestione dei dati a distanza (aziende con più di una sede), interazione dei dati con i clienti (verifica degli ordini, listini personalizzati, ecc), interazione tra agenti e azienda (passaggio ordini in tempo reale), ecc..
Per capire quello che il mercato può offrire, per non essere impreparati e per sapere di cosa si parla. Perché oggi si può gestire un’azienda o un processo aziendale (vendite, fatturazione, ordini, ecc.) semplicemente e senza costi di infrastrutture. Perché questo è il futuro e anche le istituzioni se ne sono accorte con finanziamenti ed incentivi all’innovazione che verranno presentati in modo semplice e sintetico all’interno dell’incontro.

Per maggiori informazioni http://www.confapi.firenze.it/pdf/news/business_on_line_2_incontro.pdf

Per iscriversi e per l’intero programma

http://www.confapi.firenze.it/pdf/circolari/business_on_line.pdf

Oppure telefonate al numero 055.6266315


Lucca – Seminari per l’internazionalizzazione, calendario 2009

E’ on line il calendario 2009 dei seminari per l’Internazionalizzazione che la Camera di Commercio di Lucca organizzerà in collaborazione con lo Sportello Internazionalizzazione di Toscana Promozione e l’Agenzia delle Dogane.
Sono previsti quattro seminari la cui partecipazione è gratuita destinati ai titolari, dipendenti e collaboratori di aziende che già si occupano o che sono interessati all’internazionalizzazione.
Gli incontri previsti tratteranno il tema del Nuovo Codice Doganale Comunitario, della telematizzazione delle operazioni doganali in export, la gestione del recupero crediti all’estero e le problematiche relative alla vigilanza e all’intervento degli uffici doganali nelle operazioni in import.

Ecco il calendario dei seminari
– Il Nuovo Codice Doganale Comunitario – 1 aprile 2009
– La telematizzazione dell’esportazione – Informatizzazione del sistema doganale: ECS ed NCTS – 6 maggio 2009
– Il contenzioso e la gestione del recupero crediti all’estero – 10 giugno 2009
– Vigilanza e intervento degli uffici delle dogane in materia di conformità alla normativa comunitaria e nazionale dei prodotti importati – 14 ottobre 2009

Camera di commercio di Lucca, Francesca Sargenti, e-mail: francesca.sargenti@lu.camcom.it