Archivio della categoria: aziende

Produzione compressori: il progresso che questo settore sta intraprendendo

I compressori sono elementi di fondamentale importanza per tutti coloro che hanno importanti necessità di refrigerazione e condizionamento, elementi che meritano di diventare sempre più innovativi, tecnologici e all’avanguardia. Il settore della produzione compressori sta puntando proprio a queste caratteristiche in modo da poter garantire ai propri clienti compressori che offrano efficienze volumetriche e isoentropiche nettamente migliori rispetto al passato e performance quindi più elevate. Sta puntando anche a garantire una maggiore affidabilità ovviamente, per compressori che risultano sicuri al cento per cento grazie a soluzioni tecniche all’avanguardia che permettono di ridurre la quantità di scambi termici tra il gas e il compressore stesso ed eliminando alla radice il rischio che i motori possano incorrere in bruciature di ogni genere.

 

La produzione dei compressori sta cercando di dare vita a dei prodotti con bassi livelli sonori, per evitare che il loro utilizzo possa inquinare dal punto di vista acustico gli ambienti di lavoro e le città. Sta cercando inoltre di dare vita a prodotti che siano in possesso di dimensioni sempre più compatte e che siano anche possibilmente piuttosto leggeri.

 

Ma non è tutto. Il settore della produzione compressori sta puntando anche alla sostenibilità ambientale. Il progresso è e deve essere green in questo settore, perché purtroppo l’utilizzo di strumenti per le refrigerazione e il condizionamento sta facendo aumentare l’effetto serra, causa prima del surriscaldamento del pianeta e di tutte le disastrose conseguenze ambientali che questo comporta e di cui tutti ormai siamo più che consapevoli. Con una maggiore efficienza degli impianti, è possibile ridurre le emissioni indirette che il loro utilizzo comporta, ma anche ovviamente quelle dirette, le perdite cioè di refrigerante che possono anch’esse essere piuttosto pericolose.

 

Per fortuna sono oggi numerose le realtà che hanno deciso di mettersi sulla strada del progresso e che hanno investito quindi energie e risorse per la realizzazione di compressori di nuova generazione, efficienti e green. Tra le realtà che sono riuscite in questa impresa in modo davvero eccellente e che possono essere considerate leader di questo settore, dobbiamo ricordare Dorin. Questa azienda è stata fondata nel lontano 1918 e si occupa di refrigerazione e condizionamento dagli anni ‘30 seguendo pratiche artigianali e meccaniche di elevato livello, utilizzando materiali di primissimo ordine e cercando di garantire dei prodotti che siano semplicemente perfetti, capaci di soddisfare al cento per cento anche i clienti più esigenti.

 

Risparmio energetico ed efficienza sono i capisaldi su cui la produzione si basa, una produzione che cerca di progredire anno dopo anno, di garantire soluzioni che siano quanto più innovative e tecnologiche possibile. Si tratta di un nome ormai conosciuto non solo in Italia, ma anche in ogni altro angolo del mondo, un nome che è sinonimo di affidabilità e sicurezza. Se pensate che questa possa essere la realtà perfetta per voi, mettetevi in contatto con Dorin dal suo sito internet ufficiale, chiedete informazioni oppure un preventivo. Riceverete una risposta in breve tempo, perché ciò che sta a cuore a Dorin è la massima soddisfazione di ogni suo possibile cliente.

Rigenerazione plastica: di cosa si tratta?

Si sente parlare sempre più di frequente della rigenerazione plastica. Di cosa si tratta? Perché questo processo risulta tanto importante? Cerchiamo di dare insieme delle risposte a queste domande.

 

La rigenerazione della plastica prende in considerazione soprattutto la plastica di scarto oppure quella plastica che è stata correttamente gettata negli appositi cassonetti per il riciclo. Rigenerazione e riciclo sono in pratica sinonimi: l’idea che sta alla base di questo processo è di eliminare dal pianeta in cui viviamo tutta la plastica che in un modo o in un altro non viene più utilizzata e rigenerarla, fonderla nuovamente e utilizzarla per dare vita a plastica del tutto nuova, a nuovi oggetti. Detto questo, è facile capire che si tratta di un processo che nasce dal desiderio sempre crescente di sostenibilità ambientale che tutti oggi hanno.

 

Il desiderio di sostenibilità ambientale che caratterizza il nostro animo contemporaneo non è nato a caso. Si tratta di un desiderio che nasce in seno alla consapevolezza, creata su basi scientifiche, che molti dei materiali che utilizziamo ogni giorno, la plastica in primis, insieme allo spreco di materie prime che continuamente perpetuiamo, comporti un aumento dell’inquinamento. L’inquinamento è inoltre ormai arrivato a livelli stratosferici, livelli che non possono più passare inosservati e che quindi necessariamente smuovono le coscienze: ormai abbiamo visto i mari inquinati che rendono difficile la vita per la maggior parte dei pesci e dei mammiferi, un innalzamento della temperatura globale dettata dal buco dell’ozono, diretta conseguenza dell’inquinamento appunto, aria irrespirabile, habitat naturali letteralmente distrutti.

 

Questa consapevolezza non poteva che renderci sempre più sensibili verso i temi ambientali ed è in seno a tutto questo che la rigenerazione della plastica diventa un processo importante, un processo davvero amico dell’ambiente in cui viviamo. Le aziende specializzate nella lavorazione delle materie plastiche hanno oggi le competenze necessarie per riutilizzare la plastica di scarto: la fondono nuovamente grazie all’utilizzo degli innovativi macchinari di cui sono in possesso e poi la inseriscono negli stampi. In questo modo possono dare vita ad ogni tipologia di prodotto in plastica i loro clienti richiedano, anche ovviamente utilizzando stampi personalizzati, progettati e creati secondo le specifiche esigenze dei clienti.

 

Il modo migliore per inserire la plastica negli stampi è mediante iniezione. In questo modo il processo produttivo risulta privo di ostacoli e di intoppi, con pezzi di alta qualità che non hanno alcun tipo di difetto, con prezzi inoltre concorrenziali perché l’iniezione permette di creare ingenti quantità di prodotto in un lasso di tempo davvero molto breve.

 

Per fortuna oggi trovare un’azienda davvero eccellente in questo settore non è poi così difficile. Tra le aziende migliori del settore ci sentiamo però in dovere di menzionare EMME.CI. che opera dal 1978 e che è specializzata in stampaggio, rigenerazione e creazione stampi. Questa ditta permette di ottenere un eccellente rapporto tra qualità e prezzo e offre anche la possibilità di avere i propri prodotti pronti nel giro di pochissimo tempo, sia perché la sua catena produttiva è davvero molto veloce, sia perché dispone di mezzi propri per il trasporto delle merci e la loro consegna.

 

Le migliori lastre in gomma oggi disponibili sul mercato

Quando si pensa alla gomma, la nostra mente corre subito verso la gomma naturale che ha però alcuni lati negativi che le aziende oggi hanno assolutamente la necessità di prendere in considerazione. Prima di tutto la gomma naturale ha costi piuttosto elevati che spesso per le aziende odierne possono essere difficile da sostenere e che possono soprattutto essere difficili da abbattere nel breve periodo. In secondo luogo la gomma naturale tende a rovinarsi con il passare del tempo e può non risultare, soprattutto in alcune circostanze, non particolarmente resistente all’abrasione. Capite bene che questi lati negativi non la rendono oggi una delle soluzioni migliori, un materiale che potrebbe rendere le performance dell’azienda poco accattivanti. E oggi come oggi invece è di assoluta importanza che le performance siano elevatissime visto che il mercato attuale vede una concorrenza spietata.

Che cosa utilizzare quindi al posto della gomma naturale? La scelta migliore sono le lastre di gomma realizzate con la polimerizzazione in emulsione del butadiene e dello stirene. Questa speciale tipologia di gomma ha un prezzo nettamente inferiore rispetto alla gomma naturale. Ciò consente alle aziende di risparmiare notevolmente, ma anche di riuscire ad abbassare il prezzo dei loro prodotti finiti. Così anche i clienti finali saranno pienamente soddisfatti e l’azienda avrà la possibilità di sbaragliare la concorrenza. Oltre al costo, è importante sottolineare che questa gomma risulta davvero molto resistente all’abrasione, una resistenza che è resa possibile dalle cariche di nerofumo. Risulta molto resistente anche allo scorrere del tempo e al contatto con alcoli e glicoli che possono invece rovinare in modo irreparabile la gomma naturale. Non solo, ha anche eccellenti proprietà dielettriche e meccaniche.

Ovviamente anche questa tipologia di gomma ha alcuni difetti. Ad esempio, la resistenza agli oli non è particolarmente elevata. In questo caso in realtà però non è possibile parlare di un difetto vero e proprio, perché comunque si tratta di una resistenza più elevata rispetto a quella che la gomma naturale è in grado di garantire, si tratta insomma comunque di un miglioramento. Non è inoltre particolarmente resistente all’ossigeno, all’ozono, alle radiazioni dannose dei raggi del sole, al calore. Nonostante questi difetti, si tratta comunque di un materiale di nuova generazione davvero eccellente, migliore di molti altri, adatto a molte applicazioni. Queste lastre in gomma possono infatti essere utilizzate nelle industrie meccaniche per la realizzazione di pneumatici, così come nel settore alimentare e nelle industrie elettriche e chimiche.

Su chi fare affidamento per la scelta di lastre di questa tipologia? Tra le aziende più interessanti, ricordiamo la Mediatec. Con un’esperienza pluriennale alle spalle e un team appassionato di questo lavoro, sempre attento all’innovazione e alla ricerca, Mediatec è in grado di mettere al primo posto la massima soddisfazione dei clienti con materiali plastici di prim’ordine, ma anche con servizi d’eccellenza. Le aziende hanno infatti anche la possibilità di richiedere la lavorazione di materiali plastici su disegno nonché la fustellatura e la tranciatura sempre su disegno o il taglio con water set flow, tutti servizi che possono davvero risultare molto utili.

 

 

Il solfato di argento come catalizzatore: ecco le aziende su cui fare affidamento

I catalizzatori hanno assunto un’importanza fondamentale nelle industrie chimiche e farmaceutiche, in tutte quelle industrie quindi dove i processi produttivi si basano su reazioni chimiche. Le reazioni chimiche hanno spesso bisogno infatti di un catalizzatore che le azioni, quasi come se si trattasse di una sorta di scintilla da cui il processo prende vita. Non solo, alcune reazioni chimiche senza un catalizzatore risulterebbero troppo lente e quindi poco performanti per queste aziende che hanno visto crescere in modo intenso negli ultimi tempi la domanda. Grazie al catalizzatore la reazione diventa molto veloce, dimezzando i tempi produttivi e permettendo all’azienda di portare avanti il proprio business nel miglior modo possibile.

Affinché un catalizzatore sia in grado di garantire tutto questo è assolutamente necessario che sia molto stabile. La stabilità infatti permettere al catalizzatore di mantenersi intatto dall’inizio sino alla fine del processo produttivo, garantendo quelle perfomance eccellenti di cui abbiamo sopra parlato. Il solfato di argento è, ad esempio, uno dei catalizzatori in assoluto più stabili, che infatti sta riscuotendo un successo sempre più intenso nelle industrie chimiche e farmaceutiche.

Il solfato di argento e gli altri catalizzatori necessari per i processi produttivi possono essere acquistati direttamente presso delle aziende specializzate nella lavorazione dei metalli. Le aziende migliori su cui fare affidamento sono quelle altamente tecnologiche e innovative, che investono anno dopo anno nelle risorse umane al fine di riuscire ad ottenere un team sempre più professionale e che, parallelamente, investono anche nella ricerca in modo da riuscire a mantenere gli standard qualitativi dei prodotti che offrono sempre più elevati e in modo da riuscire a garantire prodotti che siano anche amici dell’ambiente in cui viviamo. I catalizzatori ecosostenibili sono infatti quelli in assoluto più ricercati dalle industrie di questo settore, che tendono di per sé ad inquinare molto e che stanno cercando di cambiare rotta e di diventare quanto più responsabili possibile.

Tra le aziende che rispecchiano al meglio tutte queste caratteristiche, ci sentiamo in dovere di ricordare la Faggi che opera nel settore da oltre 50 anni. Si tratta di un’azienda che recupera l’oro dagli scarti delle decorazioni della ceramica oppure, insieme anche ad altri metalli preziosi, dagli scarti industriali. Oltre al recupero dei metalli preziosi, si occupa anche di affinazione e commercializzazione, nonché di realizzazione di catalizzatori e fine chemicals di altissima qualità. Si tratta di una realtà su cui è possibile insomma fare pieno affidamento per la scelta dei catalizzatori, che possono anche ovviamente essere realizzati su specifiche esigenze produttive in modo da scovare la soluzione perfetta, impeccabile, per il proprio processo produttivo.

Si tratta di un’azienda che, insomma, riesce a garantire catalizzatori di elevatissima qualità, di prima scelta. Fare affidamento su questi prodotti permette alle aziende di velocizzare i processi, di renderli migliori e più performanti, incrementando il proprio business e lavorando nel pieno rispetto delle normative vigenti. Sì, perché ovviamente i catalizzatori devono passare attraverso test e certificazioni prima di poter essere messi sul mercato, test e certificazioni che ne attestano la sicurezza e la qualità.