Non avevano visure catastali, ora è caccia ai capannoni-fantasma

È bastato un confronto tra i reali capannoni presenti nella zona industriale di Pavia e le visure catastali per rendersi conto che i capannoni-fantasma erano dappertutto. I controlli una tantum avevano favorito la diffusione di un malcostume che ha portato, negli anni tra il 2008 al 2011, un “risparmio indebito” sull’ICI e sull’IMU.

Bastava non registrare il capannone al Catasto. Niente registrazione, niente visura catastale, niente versamento delle tasse. Semplice, no? Le Forze dell’Ordine, accanto al Comune, hanno fotografato le zone a rischio e le hanno poi confrontate con i dati a disposizione. In qualche caso, è stato necessario produrre visure catastali per capannoni che non risultavano nemmeno in costruzione!

Quando poi gli agenti vanno in sede a verificare l’esistenza del capannone non registrato: spesso le strutture sono molto vecchie e la mancata registrazione risale a moltissimi anni prima.Dopo i dovuti accertamenti e l’aggiornamento delle visure catastalo emessa dal Comune, partono gli avvisi di pagamento.

Non tutti i capannoni rientrano nella zona ristretta della città di Pavia. Spesso si tratta di costruzioni adiacenti alle aziende sulle strade che collegano la città ai paesi di provincia. Le prime lettere sono già arrivate ai proprietari dei capannoni, con elevati interessi di mora da pagare!

I capannoni senza visura catastale sono circa 8450: 2530 sono in provincia. In totale, si parla di un’evasione fiscale di 4 milioni di Euro. Non sono spiccioli, se pensiamo che le mancate visure catastali comportano il mancato pagamento di: ICI, IMU, Irpef, cedolare secca e imposte di registro.

Oltre al denaro evaso, c’è da considerare che gli immobili irregolari sono stati registrati il 1° Gennaio 2007, quindi hanno una minima rendita catastale su cui calcolare le tasse evase. Purtroppo, però, le tasse sono richiedibili entro 5 anni e c’è il rischio che qualcuno non paghi per la prescrizione.

Per la maggior parte dei capannoni si è potuta calcolare una rendita catastale definita, per gli altri le Forze dell’Ordine hanno potuto solo inserire una rendita catastale convenzionata, in modo che il Comune possa comunque recuperare parte delle somme evase.

La mancanza di una visura catastale ha creato molti problemi agli inquirenti: l’assenza di controlli non significa che si possa evadere come pare e piace! Tenete sempre documenti come la visura catastale in ordine per evitare queste situazioni.

Comments

comments

Lascia un commento