Nuove assunzioni per licenziati da PMI

 

Buone notizie dal Ministro del Lavoro per il decreto che tende a reintegrare nel mondo del lavoro i licenziati dalle PMI negli ultimi 12 mesi.

In particolare, si legge:
“Via libera dal ministro del Lavoro a un decreto che reintroduce l’incentivazione all’assunzione di lavoratori licenziati dalle pmi per giustificato motivo oggettivo, legato a riduzione, trasformazione o cessazione di attività o di lavoro. A poter essere riassunti i lavoratori licenziati, nei dodici mesi precedenti l’assunzione”.

In tal senso, tantissimi neo disoccupati e licenziati per problematiche strettamente legate alla crisi ed ai fallimenti delle PMI potranno godere di questo decreto annunciato. Intanto il settore delle Piccole e Medie imprese, traviato da una crisi che parrebbe senza fine, fa segnare un rilancio, almeno per quanto previsto nella seconda metà del 2013.

Nuove PMI nascerebbero per rinverdire il settore economico: edilizia e ristrutturazioni, settori davvero affondati dagli ultimi Governi italiani, potrebbero vivere una nuova stagione, se non florida, quanto meno più serena.

S’è vero infatti che tantissime aziende medio piccole erano state costrette ad alzare bandiera bianca per sovra costi ormai insostenibili (e a chiudere definitivamente i battenti causando la massa di neodisoccupati di cui il decreto si occupa in maniera diretta ed esplicita), uno dei settori maggiormente colpito non può che essere quello dell’immobiliare e delle ristrutturazioni/arredamento edifici.

Il nuovo decreto segnerebbe un rilancio per i disoccupati licenziati, ma, di conseguenza potrebbe favorire una risalita, seppur lenta, verso un futuro più roseo, in tutto il settore delle Piccole e Medie Imprese.

Comments

comments

Lascia un commento