Accordo Banca Popolare di Vicenza e SACE per supportare l’internazionalizzazione delle PMI

70 milioni di euro di finanziamenti per i mercati esteri.

Banca Popolare di Vicenza e SACE hanno siglato due nuovi accordi di collaborazione finalizzati a sostenere le imprese italiane nei loro processi di internazionalizzazione ed espansione commerciale all’estero.

Gli accordi, firmati oggi a Vicenza dal Direttore Generale dell’Istituto berico, Samuele Sorato, e dal Chief Operating Officer di SACE, Raoul Ascari, prevedono l’erogazione di un plafond complessivo pari a 70 milioni di Euro di nuovi finanziamenti da destinare alle attività connesse alla crescita delle PMI sui mercati esteri.

In particolare verranno messi a disposizione:
– 50 milioni di Euro per le attività di internazionalizzazione (acquisto, riqualificazione o rinnovo degli impianti e dei macchinari, nonché delle attrezzature industriali e commerciali; attivo circolante; promozione, pubblicità e partecipazione a fiere internazionali; acquisizione di punti vendita e reti commerciali all’estero; acquisizione di partecipazioni non finanziare in imprese estere; acquisto di terreni, immobili o loro ristrutturazioni)
– 20 milioni di Euro per le esigenze di capitale circolante per l’approntamento di beni e servizi o l’esecuzione di lavori all’estero.

Agli accordi hanno aderito anche Cariprato e Banca Nuova, i due Istituti di credito del Gruppo Banca Popolare di Vicenza presenti nel Centro e nel Sud del paese.

Beneficiarie dell’accordo sono le aziende italiane con fatturato fino a 250 milioni di Euro, generato per almeno il 10% all’estero. Le linee di credito vanno da un importo minimo per singolo finanziamento pari a 100 mila Euro ad un massimo di 2,5 milioni di Euro e godono della garanzia SACE fino al 70% dell’importo erogato. I rimborsi previsti sono a 5 e a 7 anni per i finanziamenti a medio-lungo termine e dai 6 ai 18 mesi per la garanzia dei finanziamenti a breve.

L’ intesa con SACE è in linea con l’approccio del Gruppo Banca Popolare di Vicenza al processo di internazionalizzazione delle piccole e medie imprese che si basa sull’apertura di uffici di rappresentanza e su accordi di collaborazione con partners qualificati (44 accordi con banche di 25 paesi), in modo da poter offrire ai clienti prodotti e servizi in maniera tempestiva ed efficiente. La propensione all’internazionalizzazione delle imprese italiane ha infatti portato l’Istituto berico ad aprire uffici di rappresentanza a Hong-Kong, operativo già negli anni ’80, Shanghai, Nuova Delhi, Mumbai e di prossima apertura a San Paolo in Brasile e New York, oltre che a strutturare una partnership strategica con il Gruppo bancario austriaco Volksbank, presente in tutta l’Europa centro-orientale.

“L’accordo con SACE – ha dichiarato Samuele Sorato, Direttore Generale della Banca Popolare di Vicenza – conferma l’attenzione del nostro Gruppo alle esigenze espresse dal territorio ed in particolare a quelle aziende che intendono rafforzare la propria presenza sui mercati internazionali. Oggi, grazie alla nostra continua e importante attività di supporto al processo di internazionalizzazione, le imprese, non solo quelle del nord-est operanti con Banca Popolare di Vicenza, ma anche quelle del centro-sud Italia operanti con le Banche controllate Cariprato e Banca Nuova, potranno disporre un nuovo strumento per continuare a restare competitive sui mercati internazionali.”

“In una congiuntura internazionale avversa per l’economia – ha aggiunto Raoul Ascari, Chief Operating Officer di SACE -, le imprese con un’elevata propensione all’export sono le più reattive, grazie anche alla diversificazione delle attività sui mercati esteri, in particolare quelli ‘emergenti’ con il maggior potenziale di crescita. Con gli accordi finalizzati oggi, l’expertise di SACE nella valutazione e nell’assunzione dei rischi si unisce alla capacità distributiva della rete di Banca Popolare di Vicenza, a tutto vantaggio delle PMI”.

In Italia SACE è presente nelle regioni più industrializzate e orientate all’export. Le sedi territoriali gestiscono autonomante l’intero processo di domanda, valutazione ed emissione delle coperture assicurative. SACE segue le aziende del Triveneto attraverso la sua filiale di Venezia, guidata da Simonetta Acri.

Comments

comments

Lascia un commento